Choosing wisely

Choosing wisely, le pratiche da evitare in pediatria. Ecco la lista aggiornata

null

Choosing wisely, le pratiche da evitare in pediatria. Ecco la lista aggiornata

L’American academy of pediatrics (Aap) già da tempo aveva aderito a “Choosing wisely” (scegliendo saggiamente), iniziativa varata nel 2012 dalla Fondazione Abim (American board of internal medicine) con l’obiettivo di elencare – per ogni specialità – un elenco di “5 pratiche che medici e pazienti dovrebbero rimettere in discussione” in quanto inutili, costose e a volte dannose, ovvero inappropriate. Come avvenuto in un gruppo di società scientifiche sempre più numeroso, l’Aan ha poi deciso di stilare una seconda “Top 5 list”, integrandola alla precedente in un’unica “Top 10 list”.

Ecco le ulteriori 5 raccomandazioni proposte dai pediatri statunitensi.

1) Non prescrivere alte dosi di desametasone (0,5 mg/kg al giorno) per la prevenzione o il trattamento della displasia broncopolmonare nei neonati pretermine. Alte dosi di desametasone non sembrano conferire un beneficio terapeutico aggiuntivo rispetto a dosi più basse e non sono raccomandate. Alte dosi del farmaco sono anche state associate a numerosi eventi avversi a breve e lungo termine, tra i quali una riduzione dello sviluppo neurologico.

2) Non eseguire pannelli di screening per allergie alimentari (test delle IgE) senza un esame preliminare della storia medica. Tale richiesta non è consigliata. Il riscontro di una sensibilizzazione (ovvero un test positivo) senza un’allergia clinica è comune. Per esempio, circa l’8% della popolazione ha un test positivo per le arachidi ma solo circa l’1% di questa è realmente allergica e manifesta sintomi dopo l’ingestione. Quando i sintomi suggeriscono un’allergia alimentare, i test dovrebbero essere selezionati sulla base di un’accurata anamnesi.

3) Evitare l’uso di bloccanti degli acidi e di agenti della motilità gastrica quali metoclopramide (generico) per reflusso gastroesofageo fisiologico (Ger) che avviene senza sforzo, è indolore e non influenza la crescita. Non utilizzare farmaci nel cosiddetto “rigurgitante felice” (happy-spitter). Ci sono scarse prove che il Ger sia un agente causale in molte condizioni, anche se il reflusso può essere un’associazione comune. Vi sono prove crescenti che i bloccanti degli acidi e gli agenti sulla motilità come metoclopramide non siano efficaci nel GER fisiologico. Sequele a lungo termine del Ger infantile sono rare e vi sono scarse evidenze che il blocco acido riduca tali sequele. L’imaging radiografico di routine della funzionalità del tratto gastrointestinale superiore per porre diagnosi di Ger o di malattia da reflusso gastroesofageo (Gerd) non è giustificato. I genitori devono essere informati che il Ger è normale nei bambini. Solo il Ger che risulta associato a scarsa crescita o a sintomi respiratori significativi dovrebbe essere ulteriormente valutato.

4) Evitare l’uso di colture di “sorveglianza” per lo screening e il trattamento di una batteriuria asintomatica. Vi sono minime prove che le colture di sorveglianza delle urine o il trattamento di una batteriuria asintomatica apportino benefici. Le colture di sorveglianza sono costose e producono sia falsi positivi sia falsi negativi. Il trattamento di una batteriuria asintomatica aumenta anche l’esposizione agli antibiotici, che costituisce un fattore di rischio per successive infezioni con un organismo resistente. Ciò risulta anche in un uso eccessivo di antibiotici nella comunità e può anche portare a imaging non necessario.

5) Il monitoraggio domiciliare di apnea infantile per evitare la sindrome della morte improvvisa del lattante (Sids) non dovrebbe essere utilizzato di routine. Non vi sono prove che l’uso di monitor domiciliari di apnea infantile riducano l’incidenza di Sids; tuttavia potrebbero essere strumenti validi in bambini selezionati a rischio di apnea o di eventi cardiovascolari dopo la dimissione ospedaliera, ma non dovrebbero essere utilizzati di routine.

 

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*