Appropriatezza Prescrittiva

Appropriatezza Prescrittiva

Condizioni di erogabilità e indicazioni di appropriatezza prescrittiva delle prestazioni di assistenza ambulatoriale erogabili
nell’ambito del Servizio sanitario nazionale.

IL MINISTRO DELLA SALUTE
Visto l’art. 15 -decies , del decreto legislativo 23 dicembre 1992, n. 502, e successive modifi cazioni, che prevede
per i medici ospedalieri e delle altre strutture di ricovero e cura del Servizio sanitario nazionale, pubbliche o accreditate,
nonché per i medici specialisti che abbiano titolo per prescrivere medicinali e accertamenti diagnostici a pazienti,
all’atto della dimissione o in occasione di visite ambulatoriali, l’obbligo di specifi care i farmaci e le prestazioni erogabili
con onere a carico del Servizio sanitario nazionale;
Visto il decreto del Ministro della sanità 22 luglio 1996, pubblicato nella Gazzetta Uffi ciale n. 216 del 14 settembre
1996, e successive modifi cazioni, recante «Prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale erogabili nell’ambito
del Servizio sanitario nazionale e relative tariffe»;
Vista l’intesa sancita in sede di Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome
di Trento e di Bolzano, nella seduta del 2 luglio 2015 e, in particolare, il punto B.1. «Riduzione delle prestazioni
inappropriate di assistenza specialistica ambulatoriale»;
Visto il decreto-legge 19 giugno 2015, n. 78, convertito, con modifi cazioni, dalla legge 6 agosto 2015, n. 125,
recante «Disposizioni urgenti in materia di enti territoriali. Disposizioni per garantire la continuità dei dispositivi di
sicurezza e di controllo del territorio. Razionalizzazione delle spese del Servizio sanitario nazionale nonché norme in
materia di rifi uti e di emissioni industriali.»;
Visto, in particolare, l’art. 9 -quater del citato decreto-legge n. 78 del 2015, con cui, in attuazione della predetta
intesa del 2 luglio 2015, si prevede che con decreto del Ministro della salute sono individuate le condizioni di erogabilità
e le indicazioni di appropriatezza prescrittiva delle prestazioni di assistenza specialistica ambulatoriale erogabili
nell’ambito del Servizio sanitario nazionale ai sensi del decreto ministeriale 22 luglio 1996, disponendo, altresì, che
le prestazioni erogate al di fuori delle condizioni di erogabilità previste dal decreto ministeriale sono a totale carico
dell’assistito, nonché l’obbligo dei medici di conformare il proprio comportamento prescrittivo alle condizioni ed
indicazioni di cui al medesimo decreto ministeriale;
Visto il parere del Consiglio superiore di sanità espresso nelle sedute del 14 settembre e del 25 settembre 2015
sulle condizioni di erogabilità e le indicazioni di appropriatezza prescrittiva delle prestazioni di assistenza specialistica
ambulatoriale erogabili nell’ambito del Servizio sanitario nazionale, ai sensi del predetto decreto ministeriale 22 luglio
1996;
Vista l’intesa sancita dalla Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato, le regioni e le province autonome di
Trento e di Bolzano nella seduta del 26 novembre 2015

SCARICA IL DOCUMENTO COMPLETO

0 Commenti

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*